Rojava, una democrazia senza Stato.

Perché il mondo sta ignorando i rivoluzionari curdi? [di David Graeber] Nel 1937 mio padre si unì alle Brigate Internazionali per difendere la Repubblica spagnola. Un anno prima, un tentato colpo di Stato fascista era stato temporaneamente sventato grazie a una rivolta dei lavoratori, guidata da anarchici e socialisti, alla quale seguì, in buona parte…

COMMENT – Murray Bookchin

Comment costituisce la ripresa di un mio progetto personale, che inaugurai nell’inverno del 1964-1965 con la pubblicazione di un foglio d’informazione a carattere saggistico e di grandi dimensioni. Il primo numero fu occupato da Ecology and Revolutionary Thought(Ecologia e pensiero rivoluzionario); il secondo da Toward a Liberatory Technology(verso una tecnologia liberatoria). In seguito il foglio d’informazione, se così…

LETTERA APERTA AL MOVIMENTO ECOLOGISTA

Per Murray Bookchin la chiave per arrivare ad una possibile evoluzione della società è la partecipazione democratica, senza la quale non ci può essere sovranità e autonomia delle comunità locali. “I gruppi di affinità, la democrazia diretta e l’azione diretta potranno difficilmente essere allettanti – o, se è per questo, neppure comprensibili – ai milioni…