Una voce di Siciliani Liberi a Tremestieri Etneo

Riceviamo e pubblichiamo

Comunicato congiunto di Siciliani Liberi e del candidato Sindaco per Tremestieri Etneo Santo Nicosia

Siglata “alleanza” fra Santo Nicosia, candidato Sindaco di Tremestieri Etneo, e Siciliani Liberi.
Applicazione dello Statuto Autonomo e ZES si aggiungono al programma – La candidata Monica Tomasello, già rappresentante del Comitato Nuova Luce su Tremestieri, nominata anche portavoce di Siciliani Liberi in seno alla lista.

Venerdì 26 febbraio, presso la sede di Siciliani Liberi ad Aci Sant’Antonio, si è tenuto un incontro tra Santo Nicosia, candidato Sindaco di Tremestieri Etneo, Monica Tomasello,del Comitato Luce su Tremestieri e candidata al consiglio comunale nella lista di Nicosia, ed una parte del direttivo di “Siciliani Liberi”.

L’incontro, fortemente voluto dal segretario provinciale S.L. di Catania Salvatore Turrisi, ha siglato una “alleanza” tra Siciliani Liberi e Santo Nicosia in vista delle prossime elezioni comunali di Tremestieri che si terranno il 14 e 15 marzo prossimi, basata sulla condivisione di obiettivi comuni volti allo sviluppo socio-economico della Sicilia in generale e della cittadina di Tremestieri in particolare.

Sarà la dott.ssa in Scienze Politiche e Sociali Monica Tomasello, neo-iscritta al partito di Siciliani Liberi, a rappresentare, oltre che, per quanto concerne le particolari istanze del territorio, il Comitato Nuova Luce su Tremestieri, di cui fa parte insieme al giovane collega di Lista Pietro Privitera, anche ad un livello più generale, le idee e le proposte del partito indipendentista siciliano sia durante la campagna elettorale sia, qualora venisse eletta, in seno al consiglio comunale di Tremestieri Etneo.

Tra i temi di cui si è discusso, uno è stato quello della necessità della piena attuazione dello Statuto Siciliano, anche a partire dal consiglio comunale, così come stabilito dall’art. 1 dello Statuto stesso che vede i Comuni, insieme alle Città metropolitane ed alla Regione, quali istituzioni territoriali autonome rappresentative della comunità siciliana e per questo dunque dotate anch’esse di maggiore autonomia e possibilità di azione sul territorio.

All’incontro si è parlato anche di ZES (Zona Economica Speciale). “Con la firma, lo scorso mese di giugno, del decreto istitutivo delle Z.E.S, Zone Economiche Speciali, in Sicilia” – afferma Santo Nicosia – “esiste adesso la concreta possibilità per le imprese che vogliono investire in alcune aree del territorio siciliano, tra le quali vi è anche Tremestieri Etneo, di sfruttare importanti agevolazioni fiscali e di beneficiare di rilevanti semplificazioni di carattere amministrativo e burocratico”.

“Noi di Siciliani Liberi siamo stati i promotori delle ZES,” – afferma Nino Di Mulo, membro della direzione nazionale di SL – “ma adesso, anche a causa della crisi dovuta al Covid, vogliamo perfezionare ed estendere ancora di più questo progetto, tanto che abbiamo deciso di cambiare sigla: da ZES a ZESI, cioè Zona Economica Speciale Integrale; riteniamo infatti che la Sicilia abbia tutte le carte in regola per essere costituita integralmente come ZES”.

“In ogni caso Tremestieri Etneo è già dentro la ZES orientale e questa è certamente una straordinaria opportunità per il paese” – afferma Monica Tomasello, dott.ssa in Scienze Politiche e Sociali e candidata di Siciliani Liberi al consiglio comunale – “adesso non ci sono più scuse per non fare ciò che può e deve essere fatto per lo sviluppo economico della nostra cittadina. In ballo non c’è solo la nostra crescita economica, ma anche quella occupazionale. C’è fame di lavoro e vogliamo che i nostri giovani (io sono mamma e la problematica mi è dunque molto cara!) possano rimanere qua per lavorare. Inoltre, pur non avendo nulla in linea di principio contro gli investimenti esterni, ritengo che il principale beneficiario di questi interventi debba essere l’imprenditoria siciliana, ed in particolare del settore “green” e dell’innovazione. Per fare questo però occorre snellire la burocrazia degli uffici e delle delegazioni comunali ed è anche su questo che lavoreremo qualora i cittadini ce lo permetteranno decidendo di darci fiducia attraverso il loro voto.”

Alle priorità già enunciate nel programma per Tremestieri Etneo del candidato sindaco Santo Nicosia, e del Comitato Nuova Luce su Tremestieri, che prevede maggiori infrastrutture, implemento dei servizi sociali, della rete di volontariato e dell’associazionismo, maggiore attenzione alla famiglia, in particolare ai nuclei familiari in difficoltà o monoreddito, piano di revisione delle scuole, valorizzazione della cultura e delle tradizioni locali, igiene pubblica e decoro urbano, revisione del piano regolatore generale, supporto al sistema produttivo locale, riqualificazione delle aree urbanizzate, incompiute ed opere abbandonate, si aggiungono dunque adesso anche la piena attuazione dello Statuto Siciliano già in seno al consiglio comunale e della ZES.

(Comunicato congiunto di Siciliani Liberi e del Candidato Sindaco per Tremestieri Etneo Santo Nicosia)