LA MEMORIA NON BASTA ..LA STORIA NON GUASTA

il

di Liliana Bortolin

Ogni anno il 27 di Gennaio celebriamo il giorno della Memoria.
Gli eventi funesti delle guerre ci vengono raccontati in diversi e variegati modi, ma la storia è, ‘ e resta la maestra di vita per eccellenza.

La storia ci insegna ad imparare dagli errori del passato, soprattutto quando si tratta di genocidi e di razzismo, le informazioni sembrano essere fondamentali e mai abbastanza.


Vorrei che oggi non fosse solo uno sguardo su una piece teatrale in cui dopo il secondo atto si chiude il sipario e tutto di colpo finisce…
Come se l’ evento fosse un appuntamento ‘culturale’, essere edotti e’ una buona cosa ma un genocidio non e’ un evento per dotti…

Per questa ragione dovremmo impegnarci di piu’ attraverso lo studio trasversale degli eventi.
Il libro di storia rappresenta la nonnina che racconta gli accadimenti affinche’ possiamo imparare e non ripetere piu’, mai piu’ gli stessi errori!


Dietro le descrizioni di date, luoghi, nazioni ci sono uomini e donne che hanno sofferto, pagato con la vita gli egoismi e gli egocentrismi di uomini affamati di potere e di sangue innocente!


La memoria potrebbe svanire divenire labile debole, ma la storia non e’ mai debole, puo’ essere impolverata, puo’ avere qui e là delle ragnatele, tuttavia basta soffiargli sopra che tutto diventa nitido, chiaro e fluente!
La storia resta maestra di vita e memoria vivente nei secoli!

#historiaestmagistravitae