LA RIVOLTA DEL 7 e 1/2 … il Vespro mancato


✊ LA “COMUNE” DI PALERMO

di Fabio Petrucci

Sette giorni e mezzo: tanto durò la grande rivolta antisabauda scoppiata a #Palermo il 16 settembre 1866 e repressa nel sangue dal Regio Esercito agli ordini del Generale Raffaele Cadorna.

Un’insurrezione che unì ex garibaldini e clero, indipendentisti e nostalgici dei #Borbone, popolo e nobili, e che per sette giorni e mezzo fece riecheggiare per le strade di Palermo lo spirito ribelle del #Vespro. Una grande rivolta che, sedata anche a causa dell’assenza di una stabile guida politica, anticipò di 5 anni l’esperienza rivoluzionaria della “Comune” di #Parigi.

Tra le cause dell’insurrezione sono da annoverare il processo di “piemontesizzazione” giuridica in atto nei primi anni dell’unità d’Italia, l’introduzione della leva militare obbligatoria e la povertà crescente a causa delle leggi eversive del patrimonio ecclesiastico, entrate in vigore proprio nel 1866, che avevano privato larghi strati della popolazione di lavoro ed assistenza sociale.

A ciò si aggiungeva anche la rabbia per il poco rispetto mostrato dalle autorità sabaude nei confronti delle tradizioni legate al culto di Santa Rosalia, amatissima patrona cittadina. Simboli della rivolta furono non per caso la bandiera rossa e l’effige della “Santuzza”.

Il 18 settembre fu costituito il Comunicato Rivoluzionario, a cui aderirono numerosi esponenti della nobiltà e del clero, tra cui l’arcivescovo di #Monreale Benedetto D’Acquisto, mentre segretario fu nominato il mazziniano e futuro anarchico Francesco Bonafede.

La rivolta preoccupò molto il governo italiano, che inviò a Palermo il Generale Cadorna, reduce dalla Terza Guerra d’Indipendenza, a capo della Regia Marina. Fu dichiarato lo stato d’assedio e la città fu bombardata dal mare.

La rivolta fu definitivamente stroncata il 22 settembre. Il numero dei morti è rimasto imprecisato e mai chiarito, mentre sull’episodio calò per decenni il silenzio misto alla denigrazione.


dello stesso autore:

https://360econews.wordpress.com/2020/08/17/pietro-fullone-letterato-siciliano-noto-come-petru-fudduni/

https://360econews.wordpress.com/2019/05/11/rosa-balistreri-la-voce-siciliana/

https://360econews.wordpress.com/2018/08/29/per-qualcuno-e-buttanissima-ma-e-per-nascondere-che-e-stata-stuprata/

https://360econews.wordpress.com/2019/04/09/muore-a-barcellona-la-regina-di-sicilia/

 https://360econews.wordpress.com/2019/05/02/emanuele-dastorga-genio-musicale-siciliano/

https://360econews.wordpress.com/2019/03/17/ingresso-trionfale-di-federico-ii-re-di-sicilia-a-gerusalemme/

https://360econews.wordpress.com/2019/04/08/giuseppe-mario-bellanca-un-siciliano-pioniere-dellaereonautica/

https://360econews.wordpress.com/2019/04/22/il-siciliano-che-creo-gioielli-per-hollywood-e-buckingham-palace/