Torre Alba a Terrasini..il vaso di Pandora

Continuiamo a seguire la vicenda di Torre Alba a Terrasini.

Ecco le motivazioni che hanno spinto Antonino Ciaramitaro come possiamo leggere nel post/denuncia nel suo profilo Facebook.

Ce ne siamo occupati qui : https://360econews.wordpress.com/2020/06/10/torre-alba-per-terrasini-a-che-costo/

di Antonino Ciaramitaro

“La singolare” protesta…

Cari terrasinesi,

stasera, alla fine di questa intensa giornata di protesta, possiamo cominciare a fare una prima analisi dei risultati della mia azione politica di sensibilizzazione popolare.

Da una parte avete assistito, almeno chi l’ha visto, ad un servizio realizzato da teleoccidente palesemente in fretta e furia, miscelando spezzoni di video presi da facebook, e facendo della mia protesta, “un singolare” gesto di un giovane cittadino, che per poco non rasenta la follia. A seguire, tanto per avvalorare questa versione, è stata montata un’intervista-comizio del podestà Maniaci, quasi da campagna elettorale, senza darmi ovviamente la possibilità di replica, cosa che tra l’altro mi era stata garantita ieri dallo stesso podestà.

Se qualcuno non lo sapesse teleoccidente è l’organo di stampa accreditato dal regime, finanziato ovviamente coi soldi pubblici, per pubblicizzare la costante campagna elettorale del podestà e dei suoi compari.

Nello stesso giorno di oggi è andato in onda un servizio sul telegiornale di telejato, e diversamente da teleoccidente, tanto per avvalorare la mia tesi, non si sono usati toni e parole che in alcun modo potessero denigrare la mia protesta, anzi avvalorandola con le parole sempre puntuali di Pino Maniaci.

Ad un occhio poco attento, abituato alla superficialità, tutte queste sottigliezze, forse sono sfuggite, o forse no, e se qualcuno ancora ne può avere memoria, la strategia utilizzata nei miei confronti da parte del podestà Maniaci e dei suoi organi di stampa, è stata quella che di solito è sempre stata utilizzata dai regimi per neutralizzare i propri avversari facendoli passare agli occhi del popolo per ridicoli, folli, e come nel mio caso anche pericolosi.

Non solo il podestà è venuto meno alle sue promesse e che tra l’altro sbadatamente o no, sono state pronunciate durante l’intervista-comizio, ma di fatto è venuto meno al confronto diretto davanti alle telecamere, perchè consapevole delle sue mancanze.

Quello che forse non si è capito o voluto capire, che la mia azione, nel bel mezzo della dita nella marmellata, hanno evitato almeno temporaneamente, che esse arrivassero alla bocca.

Mi si è fatto passare per una persona priva di personalità e manovrata come un pupiddu chissà da chi e tra l’altro con quali intenzioni, come se un cittadino per bene, improvvisamente non possa sancire il proprio diritto di espressione. Chiunque mi conosce un minimo sa benissimo di che pasta sono fatto e la mia affezione in alcune battaglie riguardanti la tutela dei beni architettonici, specialmente quando la loro gestione, il loro acquisto , o il loro occultamento puzzano di bruciato.

Il messaggio che teleoccidente e che il podestà Maniaci hanno voluto far passare è del tutto inconsistente, privo di fondamenta, perchè seppure possa essere sensato l’acquisto di Torre Alba, non ci si è soffermati sulla natura morale di tale scelta.

Se oggi facessimo un sondaggio, un referendum popolare, chi tra di voi voterebbe a favore per un mutuo che copre solo una parte del debito che ammonterà nel totale e non si sa bene quando a circa €.6.000.000 per venire in possesso in toto del bene, considerando interessi, spese legali e ristrutturazione, e chi voterebbe per destinare questa cifra alla comunità sottoforma di sussidi o per creare lavoro o magari, invece di fare ordinanze allucinanti e senza senso, da riservare, per esempio , ad un maggior controllo del territorio?

E’ questo che principalmente si contesta, e cosa che forse non si è capito, o che non si vuole capire.

Siamo di fronte ad un evento dal forte carico mafioso, una strategia che per avverarsi e definirsi vincente, ha bisogno del silenzio, dell’ignoranza, dell’omertà, tutti atteggiamenti che io di fatto ho messo in discussione, scoprendo un vaso di Pandora che per quattro anni qualcuno ha preferito non scoperchiare.

Svegliatevi cittadini, se oggi è capitato a me, domani capiterà a voi, e se oggi è capitato a me è capitato a voi.

Non fatevi lusingare dalle sviolinate del podestà, come vedete ha il potere di liberare i suoi scagnozzi per impedirvi in qualche modo di far conoscere la verità.

E la verità è che ad oggi , a fronte di €.6.000.000, euro più euro meno, la comunità non avrà alcun beneficio del bene, e la cosa si può evincere dalle stesse parole del podestà, e ad avvalorare questa tesi c’è quantomeno il fatto reale che agli atti non esiste alcun progetto di servizio, nè alcuna analisi dei costi\benefici, alcun vincolo d’appalto.

Qualcuno dice che il podestà è stato un signore perchè tanta era la vergogna interiore, oltre quella esteriore, causata dal mio gesto, che avrebbe perfino potuto farmi internare o arrestare, senza che alla fine nessuno, lui pensa, si sarebbe opposto.

La forza esplosiva della mia protesta si esaurisce qui, adesso tocca a voi venirmi incontro e tendermi la mano, così come io l’ho tesa a voi.

Tenete alto lo sguardo, non fatevi impressionare dai manganelli moralalizzanti, siate liberi.

Terrasini è libera di sognare, e di godere delle proprie bellezze, non degli ecomostri cusumaniani di cui la nostra amata comunità sta sostenendo l’onere, soprattutto economico, ma anche visivo, perchè di bellezza si vive e si muore.

Aprite bene le orecchie e prendetevi tutto il coraggio che vi serve, ma fate in modo che la mia azione non rimanga isolata, imparate a controllare, a spulciare, ad informarvi un pelo sotto la superficie delle cose, e vedrete gli scheletri nell’armadio del podestà Maniaci che ancora una volta fa della paura e della disillusione l’arma sua vincente.

Ci stiamo organizzando per dare vita ad un comitato spontaneo per bloccare quantomeno la contrattazione del mutuo di €.2.043.000 che ancora è in atto.

Terrasini libera dal debito, libera di respirare aria fresca, aria buona. Prendetevi una pausa stanotte per pensare e domani, a mente lucida, mi darete una risposta. Buonanotte.

Un commento

I commenti sono chiusi.