PRIMA CHE IL GALLO CANTI… Covid19 è l’Ebola dei “ricchi”

il

“La Scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’Umanità” (Nikola Tesla).
***
Anno Domini 2020. Pasqua. Con questa “virale” prima GUERRA MONDIALE del SECOLO XXI, un micidiale stress test globale, molti nodi vengono al…collo: un collo che soffoca asfittico perché non può Respirare: è un “avvertimento”, l’Asfissia.
Covid19 è l’Ebola dei “ricchi”, ma anche i sistemi sanitari più ricchi, vere e proprie industrie (la Lombardia, per esempio) sono collassati. Anche per “difetto di modello” ed errori madornali: quella in corso è una pandemia nosocomiale, gli ospedali –e le “case per anziani”- sono stati i più micidiali focolai.
“La Scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’Umanità” (Nikola Tesla)

Ma questa “virale” prima GUERRA MONDIALE del SECOLO XXI pone –in fondo- una Domanda cruciale: quanto “vale” la Qualità dell’Aria?. E del Cibo?. E della nostra “Mobilità”?. Quanto “vale” la nostra umana capacità di Conoscere e Ri-Abitare nella Cura questa Terra?. A cosa serve correre a rotta di collo?.

Se fossimo Saggi, sotto le macerie di questa “virale” prima GUERRA MONDIALE del SECOLO XXI potremmo forse seppellire il “Novecento”, che qualcuno diede per morto nel “1989”, con la “caduta” di un Muretto (per non dire di chi ne proclamò la “Fine della Storia”). A meno che il Regime demente di Washington non vorrà scatenare la sua novecentesca “Guerra contro l’Umanità

Un altro tipo di guerra si sta imponendo. Sia chiaro, anche questo nuovo tipo di guerra è afferrato dalle Forze Mentali che dominano l’epoca attuale, l’Epoca dell’Imperialismo multipolare.
Ma la Storia Umana continuerà fin quando l’Umanità, per quanto caotica, riuscirà ancora ad Abitare in questo pianetino di cui non sa ben prendersi Cura: Luogo per Luogo, città per città, paese per paese, strada per strada, vicolo per vicolo, Foresta per Foresta…Cuore per Cuore.

Ricominceranno come e peggio di prima?. Nel caso, il collasso della Specie Umana accadrà molto prima che il gallo canti tre volte. “Poiché nessun uomo può servire due padroni: o serve il Diavolo e i suoi demoni, o serve nostra Madre Terra e i suoi Angeli”. (Gesù – Vangelo degli Esseni).
E anche in questa Sicilia senza Anticorpi, metafora del Mondo, una “Colonia-Virus”, “l’acqua dell’Identità sgorga pura dalla Terra, ma viene sistematicamente sporcata dai produttori di sofismi… E i sofismi si propagano come i Virus… L’acqua dell’Identità, che risplende della “santità delle prime cose” (Dino Campana, Canti Orfici)”. (TerraeLiberAzione-Report 2004).

Cosa dire della Cronaca pandemica di questa Colonia-Virus?. Ce ne stiamo occupando nel nostro lavoro redazionale (e sindacale). In questa nota pasquale rileviamo solo che lo Spettacolo neocoloniale ci inscena un “governatore” volenteroso –e in fondo “autodisarmato”- che sfoga l’impotenza col mangaNello contro la spesa domenicale, e ci ritroviamo a fuddha pandemica il sabato sera, a riempire carrelli di roba come se non ci fosse un domani!. Ne riparleremo.

Ma la scena mediatica è già occupata da un commediante “sindaco-doganiere” di Messina con la sua centesima pagliacciata…mentre c’è chi Lavora in Silenzio per Aiutare i messinesi in difficoltà.
La Comunità di Sant’Egidio, anche a Messina, sta facendo miracoli, per esempio.
Intanto è stata chiusa – giustamente- l’autostrada Messina-Palermo (giustamente: virus? No, viadotti pericolanti). La Sicilia italienata -una “Colonia-Virus”- casca a pezzi, ma il danno peggiore è “mentale”.

Con questa “virale” prima GUERRA MONDIALE del SECOLO XXI, molti nodi vengono al…collo: ma, per fortuna, non è solo “asfissia”. E’ emerso lo “Stato-Comunità”, la nostra vera Forza!. Rendiamo Onore all’ Esercito di medici e infermieri, mandati allo sbaraglio, e di milioni di lavoratrici e lavoratori dei servizi essenziali: e a Tutti gli Invisibili che stanno in prima linea, e sorvoliamo con pietà sullo Spettacolo caotico inscenato da un Sistema –non solo siciliano- che fa acqua da tutte le parti.

E “dopo”?. Il metabolismo sociale di questa Sicilia –senza una virtuosa Moneta Sociale d’Emergenza – è “drogato”. Questa Sicilia è già una anemica “colonia compassionevole” dell’INPS. Quanto al povero Statuto del 1946 è uno zombi novecentesco da seppellire con intelligenza, usandone l’usabile nella Transizione. La Logica suggerisce che serve ben altro. Anche l’Indipendenza federativa. Vaste programme.
Ci sarebbe da riflettere seriamente: non lo faranno. La retorica sulla Pandemia sarà peggio del Covid19. E poi: “ma non accade nulla… e già è muschio la cronaca ai muri della città”. (La Terra Impareggiabile, Quasimodo).

Prima che il gallo canti tre volte, ricordando u Vespru, u Gran Ribbellamentu della Pasquetta 1282:
Buona Pasqua!. Per la nostra TERRA, per la sua LIBERAZIONE: Buona Pasqua di Resurrezione!

Mario Di Mauro – portavoce della Comunità TerraeLiberAzione.