COSA SUCCEDEREBBE SE LA SICILIA LASCIASSE L’ITALIA E CREASSE UNA PROPRIA MONETA

Traduzione dell’articolo

https://www.ig.com/uk/forex/research/breakaway-currencies/sicily-italymap1

Regione separatista
Sicilia
Paese principale
Italia
Vecchia valuta
Euro (EUR)
Nuova valuta
Nuova Lira Siciliana

Le regioni economicamente deboli possono potenzialmente rendersi più competitive creando la propria moneta. Ma la Sicilia ha quello che serve per ottenere il massimo dall’indipendenza finanziaria?

Perché la Sicilia potrebbe creare la propria moneta?

L’integrazione economica e politica della Sicilia nel resto d’Italia è stata storicamente sempre incompleta, per ragioni geografiche e politico-economiche
È tra le regioni economicamente più deboli del G7
Una valuta separata consentirebbe alla regione di scegliere un tasso di cambio più competitivo che è meno influenzato dalle regioni relativamente forti del nord

L’economia della Sicilia è dominata dall’agricoltura e da altri settori a bassa produttività.

Perché la posizione della Sicilia è debole?

C’è stato poco o nessun significativo sviluppo industriale durante l’era del dopoguerra
La forza dell’attività mafiosa nella regione ha portato a risorse che finiscono nei posti sbagliati
La debolezza dello stato endemico ha ostacolato lo sviluppo di un percorso di crescita economica sostenibile.

PIL pro capite 2015 (€)
Media UE 28900 euro
Italia 27800 euro
Sicilia 17600

Cosa potrebbe accadere …

…in Sicilia?

Una valuta più debole, con un tasso di cambio più basso, potrebbe istantaneamente migliorare la competitività delle esportazioni siciliane
Poiché gran parte dell’economia della Sicilia è in settori a bassa produttività come edilizia, agricoltura e servizi pubblici, una valuta indipendente potrebbe portare a un calo significativo degli standard di vita

…Per l’Italia?

È improbabile che l’esempio della Sicilia sarà seguito da altre regioni italiane; L’indipendenza della Sicilia probabilmente non causerebbe la rottura del paese
Ma l’Italia stessa potrebbe seguire l’esempio della Sicilia e lasciare l’eurozona se il deprezzamento del cambio portasse i suoi frutti.


Base valutaria
Variazione del valore dell’euro (EUR) dal 2000, in base ai DSP per fonte di unità di valuta
Variazione del valore dell’euro (EUR) dal 2000


Dr Robert Hancké

“La regione ha relativamente poche industrie di crescita potenziale del tipo per cui una valuta più morbida sarebbe più appropriata”.

Quali sarebbero gli impatti politici?

Una rottura del resto del paese è improbabile, anche perché la Sicilia è un’isola e quindi non ha confini di terra con il resto dell’Italia.

Potrebbe scatenare reazioni simili da altre regioni deboli in Europa che si sentono intrappolate nel loro attuale regime valutario.

I professionisti supererebbero gli svantaggi?

L’economia siciliana può essere strutturalmente troppo debole per beneficiare di una valuta autonoma.

È probabile che i problemi di diversione delle risorse attraverso la corruzione restino un problema significativo.

2 commenti

  1. Turi Sapienza ha detto:

    Dissento fortemente su quanto riportato dal titolista in merito a una SICILIA LIBERA E INDIPENDENTE . Voglio riportarlo ai passati secoli dal 1100 per finire al 1800 quando la SICILIA , facente parte del REGNO DELLE DUE SICILIE , viveva meravigliosamente bene grazie alle sue tante operosita` e principalmente alle industrie tessili . Era da considerare come una GRANDE SICILIA al centro fra Europa , Africa e Arabia e nei sogni dei paesi asiatici ; aperta a tutti coloro i quali ne apprezzavano il modo di vivere . Non per niente molte nazioni decisero di portare una loro presenza per accrescerne l’operosita` in ogni campo . Molto prima l’era FENICIA poi quella GRECA e ARABA , per finire ai cinesi con la ” rotta della seta ” . In quanto alla creazione dello STATUTO SPECIALE , come si potrebbe credere , non fu una concessione della NUOVA REPUBBLICA ITALIANA bensi un decreto REGIO datato 15 maggio 1946 . Oggi una SICILIA NAZIONE equivarrebbe ad una SVIZZERA mediterranea amica di tutti e disponibile per quanti ne potrebbero apprezzare la mitezza del clima , la gentilezza del popolo siciliano e l’ottima accoglienza , come dire : SI POTREBBE VIVERE SOLO DI TURISMO . Il turismo , specialmente quello di massa , sarebbe a supporto di tante altre attivita` . Questo il mio fondato pensiero .

    1. ecosicilia ha detto:

      Salve Turi, la ringraziamo per il contributo, ma noi non abbiamo fatto altro che tradurre un articolo ed intervista di un blog inglese.
      L’articolo cerca di porre l’attenzione su vantaggi e svantaggi. Certo la situazione economica attuale rende difficile agli occhi estranei una visione diversa per la Sicilia.
      Noi Siciliani innamorati della nostra terra sappiamo che abbiamo tutto per reagire, ma sappiamo anche che sarebbe una strada lunga e difficile.
      Dissentiamo anche noi sul suo scritto, ci consenta. La Sicilia dal 1130 al 1816 è stata Regno di Sicilia…il Regno delle Due Sicilie solo una piccola parentesi che si concluse nel 1860….e per altro i Siciliani al Regno delle Due Sicilie si ribellò più volte riottenendo seppur brevemente la sua indipendenza. Anche la campagna Garibaldina ebbe vita facile proprio perchè i Siciliani pensavano e furono illusi di ritrovare la loro libertà!

I commenti sono chiusi.