“Lo Stato parallelo”di Andrea Greco e Giuseppe Oddo

LA PRIMA INCHIESTA SULL’ENI TRA POLITICA, SERVIZI SEGRETI, SCANDALI FINANZIARI E NUOVE GUERRE. DA MATTEI A RENZI.

L’Eni non è solo una potenza economico-industriale, è uno snodo delle vicende italiane dal dopoguerra a oggi: impresa al servizio dello Stato capace, all’occorrenza, di piegare lo Stato ai propri interessi; attore influente della nostra politica estera, che fa da apripista a relazioni con paesi non democratici come Congo, Libia, Nigeria, Kazakistan e altre dittature africane, mediorientali e asiatiche ai primi posti nella graduatoria mondiale della corruzione. 

Matteo Renzi era presidente del Consiglio da neanche quaranta giorni, quando, con la prontezza di riflessi che tutti gli riconoscono, tracciò in poche parole un ritratto disinibito e senza fronzoli dell’Eni, come pilastro ineludibile della politica: “L’Eni – disse – è oggi un pezzo fondamentale della nostra politica energetica, della nostra politica estera, della nostra politica di intelligence. Cosa vuol dire intelligence? I servizi, i servizi segreti”. Ma può una Spa farsi Stato mescolando le funzioni della propria security con le istituzioni deputate all’ordine pubblico, alla sicurezza e alla difesa nazionale? Naturalmente no, ma fino dalla sua nascita l’Eni è stato un singolare ircocervo: petrolio e spionaggio, politica e tangenti.

 

http://www.chiarelettere.it/backstage/lo-stato-parallelo-di-andrea-greco-e-giuseppe-oddo.php

http://www.repubblica.it/economia/2016/03/18/news/petrolio_affari_e_servizi_segreti_lo_stato_nello_stato_chiamato_eni-135736121/

http://www.repubblica.it/economia/finanza/2016/03/18/news/_lo_stato_parallelo_il_libro_inchiesta_sull_eni-135754623/

LO STATO PARALLELO_2d.jpg