Musumeci domandare è lecito rispondere ….. a te la risposta!

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO Domani – domenica 29 marzo – avrebbe dovuto svolgersi la Marcia commemorativa del Vespro Siciliano (1282). Avevano già aderito a migliaia, grazie al lavoro organizzativo del Comitato del Vespro. Lunedì 30 marzo si sarebbe svolto a Palazzo Reale un bellissimo convegno organizzato dal Centro Studi Dialogo e dal Comitato del Vespro,…

Storie di ordinario sfruttamento dei popoli

di Massimo Costa C’è un cialtronismo politico particolarmente odioso:dilazionare i provvedimenti impopolari. Sugar Tax e Plastic Tax? Non subito, tranquilli. 1000 euro per i pagamenti tracciabili? Ma dai, per ora sono 2000, poi l’anno prossimo, senza dibattito, scendono a 1000. A proposito, perché le nuove tasse sono dette in inglese? Per fregare il cittadino, attenti…

SICILIANO FATTI DUE CONTI

I FURTI DELLO STATO ITALIANO Lo Stato oggi viola lo Statuto della Regione Siciliana. QUANTO CI COSTANO LE VIOLAZIONI PIU’ IMPORTANTI: – Su 7 miliardi di IRE (ex IRPEF), ne trattiene illegalmente 4 miliardi l’anno; – Su 5 miliardi di IVA, ne trattiene illegalmente 3 miliardi l’anno; – Ci chiede un “contributo al risanamento della…

Procopio De’ Coltelli il Siciliano che portò il gelato in Europa!

Sulla giovinezza di Procopio esistono poche notizie certe. Si sa che nacque a Palermo nel 1651 probabilmente da una relazione illegittima di uno dei principi di Cutò, che all’epoca erano i Platamon. A conferma di ciò, un documento della Chiesa di Sant’Ippolito attesta infatti il suo battesimo il giorno seguente alla sua nascita. I Platamone…

È LA PANDEMIA DELLA MEGALOPOLI E DELLA GLOBALIZZAZIONE

di Luigi Sturniolo Durante la prima ondata la narrazione prevalente verteva sulla lotta comune contro il virus. Alla fine sarebbe andato tutto bene. Ne eravamo certi. E Conte era la bandiera di tutti. Confortante, ma deciso quanto basta, ci avrebbe tirato fuori dai guai. I buoni sentimenti, però, hanno le gambe corte e, soprattutto, non…

Oggi in Sicilia dovrebbe essere festa nazionale

di Fabrizio Simon Se la Sicilia fosse oggi uno Stato indipendente e sovrano potremmo dare per scontato che il 12 gennaio sarebbe festa nazionale. Probabilmente, tra le feste civili, per importanza verrebbe solo dopo quella del 30 marzo, anniversario dei Vespri, l’unica ricorrenza a vantare un più alto valore simbolico. Il 12 gennaio del 1848…

LA SICILIA POTREBBE DIVENTARE COVID-FREE MA L’ITALIA NON LO CONSENTE

𝗣𝗘𝗥𝗖𝗛𝗘’ 𝗜𝗟 𝗚𝗢𝗩𝗘𝗥𝗡𝗢 𝗜𝗧𝗔𝗟𝗜𝗔𝗡𝗢 𝗡𝗢𝗡 𝗛𝗔 𝗖𝗢𝗡𝗖𝗘𝗦𝗦𝗢 𝗟𝗔 𝗭𝗢𝗡𝗔 𝗥𝗢𝗦𝗦𝗔 𝗔𝗟𝗟𝗔 𝗦𝗜𝗖𝗜𝗟𝗜𝗔 di Fonso Genchi 𝐈 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐢:Il 7 gennaio Musumeci fa sapere che chiederà l’indomani, su suggerimento del CTS siciliano, l’istituzione in Sicilia per 21 giorni della zona rossa. L’8 gennaio Il governo italiano non la accorda e ‘concede’ solo l’arancione. 𝐂𝐨𝐬𝐚 𝐚𝐯𝐫𝐞𝐛𝐛𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐥𝐚…

INCREDIBILE IL RE È NUDO

di Marco Lo Dico Oggi stiamo assistendo ad una rappresentazione teatrale. Una potenza economica, militare e “faro della democrazia occidentale” sta abdicando e offrendo lo spazio all’apertura di una nuova epoca. L’assurdo è la timidezza con la quale se ne parli nei mezzi d’informazione tradizionali. RAI 1 è andata avanti con la trasmissione dei soliti…

LE “NEMICHEAMICHE” DELLA GUERRA DEI CUGINI

di Maria Luisa Giammarino Giacometta di Lussemburgo (Jacquette de Luxembourg) nasce all’incirca nel 1415 (non disponiamo di informazioni certe a riguardo). Probabilmente era la prima figlia femmina degli otto figli del conte Pietro I del Lussemburgo e di sua moglie Margherita del Balzo. La famiglia di Giacometta era totalmente asservita al duca di Borgogna, in…

LA POLITICA DEL FERREO LOCKDOWN E CONTROLLO DEI CONFINI PAGA

di Fonso Genchi Da tempo sostengo che non ha alcun senso questa strategia di continuo tira e molla per poter “convivere con il virus”. L’obiettivo non dovrebbe essere “convivere con il virus” ma eradicarlo. E lo si poteva e lo si può fare tuttora (anche senza vaccino che, tra l’altro, proteggerà al 90 e passa…

IL GALILEI SICILIANO

GIOVANNI ODIERNA Nato a Ragusa nel 1597 da umile famiglia di artigiani, fu preso a cuore da fanciullo da un lontano parente che nutriva amicizie nell’ordine francescano e negli ambienti eruditi. Intrapresi gli studi di astronomia nel 1616 ed avviato alla carriera ecclesiastica nel 1622, Giovanni trascorse alcuni anni a Roma frequentando l’Accademia dei Lincei…

Il futuro nella lingua siciliana lo trovi nel suo passato!

di Fonso Genchi Ogni tanto si legge qua e là che “la lingua siciliana non ha il futuro”. E non solo. A volte si tirano pure delle conclusioni di carattere extra-linguistico: non avendo il siciliano (inteso come “idioma”) il futuro (inteso come tempo verbale), anche il siciliano (inteso come abitante della Sicilia) non avrebbe la capacità di…

IO PENSO BLU MEDITERRANEO E SOGNO L’INDIPENDENZA

di Rossella Mannone I Popoli del Sud hanno sete e fame di indipendenza, di libertà. Siamo di nuovo in un punto di non ritorno. Le condizioni del nostro vivere non rispecchiano le nostre potenzialità di UOMINI E DONNE MEDITERRANEI. Subiamo orami da tanto tempo la globalizzazione culturale, monetaria, economica e commerciale nord-atlantica, nord-europea e anche…

La leggenda della Testa di Moro e della Principessa

di Ecosicilia Nella tradizione siciliana, le Teste di Moro, in lingua siciliana note anche come “Grasti”, vengono utilizzate come sofisticati e ricercati oggetti d’arredo che donano vivacità e classe sia negli ambienti interni che nei giardini privati e nei balconi. Le teste di Moro rappresentano la secolare esperienza della tradizione dell’artigianato siciliano, studiato e tramandato…