SICILIANO FATTI DUE CONTI

I FURTI DELLO STATO ITALIANO Lo Stato oggi viola lo Statuto della Regione Siciliana. QUANTO CI COSTANO LE VIOLAZIONI PIU’ IMPORTANTI: – Su 7 miliardi di IRE (ex IRPEF), ne trattiene illegalmente 4 miliardi l’anno; – Su 5 miliardi di IVA, ne trattiene illegalmente 3 miliardi l’anno; – Ci chiede un “contributo al risanamento della…

UN AFRICA SOVRANA MAI PIÙ COLONIA!

di Massimo Costa Sembra una buona notizia: l’Africa finalmente si dota di una propria moneta. Ma non lo è. C’è il trucco. Si tratta di una prigione monetaria, con obblighi di austerità di bilancio ESATTAMENTE SUL MODELLO DELL’EURO. Gli 8 paesi che perdono la valuta propria perderanno un pezzo di sovranità a favore della finanza…

Chi Semina raccoglie “SICULOMANIA”!

di Marco Lo Dico Oggi, in perfetto stile “Siculomania”, vogliamo raccontare, attraverso la voce delle protagoniste, l’idea che ha animato la loro impresa e le loro iniziative. Ma prima vogliamo brevemente ricordare come nasce e cosa è Siculomania! Siculomania nasce come spazio per tutti coloro che hanno a cuore la Sicilia, le sue tradizioni, i…

Lo Stato Italiano usa il Bancomat Siciliano tutto in “Famigghia”!

di Cecilia Marchese Il grande nemico della Sicilia non è “la mafia” di per sé, società che elargisce i suoi solerti servigi al miglior offerente: bensì proprio il suo offerente e complice, che in nome di blasone pregresso e posizione dirigenziale presente non ama sporcarsi (direttamente) le mani. Il tribalismo che caratterizza la struttura sociale…

Ma lo Stato è anacronistico?

di Salvo Fanara     Una cosa deve essere chiara a tutti perché di vitale importanza, a prescindere dalle ideologie, dalle proprie convinzioni o dai propri valori : chi auspica meno Stato e più privatizzazioni, chi sbeffeggia quotidianamente lo Stato e la sua Sovranità, considerandola pericolosa e anacronistica se non ridicola, o prefigura catastrofiche conseguenze…

I Sovranisti Gialloverdi sudditi delle Banche

di Massimo Costa Secondo autorevoli pareri, il denaro che noi usiamo, quello dei conti correnti, è di proprietà della banca che lo gestisce. Finché la banca vuole, lo usiamo, finché la banca può, finché non fallisce e finché c’è una Banca centrale che garantisce. Ma non sono nostri. Nostro è il “credito” nei confronti dell’istituto…

LA SICILIA MONETA DI SCAMBIO

di Filippo Scimone A mio modesto parere non si può interpretare la storia siciliana post-unitaria, compresa la parabola del separatismo, senza considerare una duplice fenomenologia e dialettica: da una parte la contrapposizione tra interessi italiani e interessi siciliani, dall’altra la formazione entro l’Isola di un blocco sociale egemone che , per resistere alle pretese di…

QUANDO LA SICILIA AVEVA “CREDITO”!

di Massimo Costa (Università di Palermo) Il Banco di Sicilia è stato la Banca dei Siciliani, la banca pubblica, praticamente per secoli. Esso nasce ufficialmente con le “Reali Casse di Corte” di Palermo e Messina, succursali del Banco delle Due Sicilie (di Napoli) dotate di ampia autonomia contabile ed organizzativa (1843). Nascevano per sostituire le…

In Sicilia lo Stato Italiano piange lacrime di coccodrillo!

di Angelo Priolo     La giornata dedicata al ricordo della strage di Capaci ed al sacrificio di Giovani Falcone, Francesca Morvillo, degli agenti di scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani, ha rivelato l’anima peggiore della classe politica: un cialtronismo sterilmente polemicoso che, specialmente sotto elezioni, non si ferma davanti a nulla. In…